“American Horror Story” di Eleonora Saracino

Descrizione

American Horror Story, una delle serie tv di maggior successo degli ultimi anni, può essere considerata una sorta di enciclopedia visiva del lato oscuro dell’America divisa (finora) in cinque, grandi capitoli: Murder House (2011), Asylum (2012), Coven (2013), Freak Show (2014) e Hotel (2015). Un progetto televisivo di grande suggestione, diventato ormai un cult, grazie anche al suo riconoscibilissimo marchio caratterizzato da una raffinata commistione di horror, grottesco, meló e camp. Un testo che si rivolge non soltanto agli addetti ai lavori o ai fan della serie ma anche a tutti coloro che amano la televisione d’autore che sempre di più sembra varcare i confini del piccolo schermo per sconfinare nel cinema e nella letteratura, attingendovi con evidente passione.

Ilaria Solazzo, giornalista pubblicista e blogger, ha intervistato per noi di “06Play” la scrittrice Eleonora Saracino.

INTERVISTA

ILARIA – Ciao Eleonora, vuoi farci una piccola presentazione di te come persona, prima che come autrice del libro?
ELEONORA – Mi definisco una persona mossa da una curiosità costante, pronta a fare nuove scoperte: da un luogo a un personaggio. Ho scelto di fare la giornalista per questo.

ILARIA – Qual è stato il momento in cui ti sei accorta di aver sviluppato la passione per la scrittura?
ELEONORA – Non saprei individuare un momento preciso. Da bambina amavo molto leggere e mi piaceva moltissimo scrivere. Ricordo che a 8 anni mi misi in testa di portare a termine un romanzo giallo e iniziai a buttare già l’incipit a matita su un foglio protocollo che ancora conservo. Era una storia misteriosa che si svolgeva a Parigi. Già da piccola ero affascinata dal lato oscuro delle cose, del resto il mio fumetto preferito era Paperinik, l’alter ego dark di Paperino. Fin dall’età delle favole divoravo i libri e se mi chiedevano cosa volessi fare da grande la mia risposta era sempre la stessa: “la scrittrice”.

ILARIA – C’è un libro che, dopo averlo letto, ti ha lasciato addosso la voglia di seguire questa strada?
ELEONORA – In realtà ce ne sono molti ma a 14 anni lessi “La nausea” di Jean Paul Sartre e ne rimasi folgorata. Non propriamente una lettura adolescenziale ma fu una svolta fondamentale.

ILARIA – Dopo aver scritto il tuo libro insieme a Daniel Montigiani, lo hai proposto ad un Editore? E con quali risultati?
ELEONORA – Io e Daniel siamo appassionati di un certo tipo di genere cinematografico, non meramente horror ma più concentrato su una visionarietà disturbante.” American Horror Story” ci ha conquistati fin dalla prima stagione e ne parlavamo spessissimo tra noi, sviscerando ogni puntata, analizzando i personaggi… Eravamo talmente “dentro” quel tipo di storie che abbiamo deciso di scriverne un saggio. Per prima cosa abbiamo organizzato un indice e abbiamo sottoposto la nostra idea a tre editori. Viola editrice ha risposto alla nostra mail. Abbiamo incontrato Valentina Succi e, fin da subito, si è stabilita un’intesa: da lì è partito il nostro progetto.

ILARIA – Quale tecnica usi per scrivere? Prepari uno schema iniziale, prendi appunti, oppure scrivi d’istinto?
ELEONORA – Scrivendo prevalentemente saggi, preparo una scaletta e procedo per macrotemi all’interno dei quali inserisco tutti gli elementi che di quel tema fanno parte. Si tratta, più che altro, di uno schema che mi aiuta per non dimenticare tutti gli aspetti che voglio trattare di quell’argomento. La scrittura avviene, ogni volta, in modo diverso. Alcuni capitoli nascono di getto ma, successivamente, li rivedo e li organizzo; altri sono più “studiati” ma molto dipende dal mood del momento.

ILARIA – In questo periodo stai scrivendo un nuovo libro? È dello stesso genere di quello che hai già pubblicato, oppure un’idea completamente diversa?
ELEONORA – Da un po’ sto raccogliendo materiale per un altro saggio ma è un lavoro molto complesso e, sotto certi aspetti, “ardito”. Proprio per questo motivo necessita di tempo e di studio. Sarà un processo lungo. Posso solo dire che c’entra Truman Capote.

ILARIA – Che consigli daresti, in base alla tua esperienza, a chi come te voglia intraprendere la via della scrittura?
ELEONORA – Non mi sento di dare consigli. La scrittura per me è sempre stata una sorta di “urgenza”, una spinta vitale e penso che ognuno la percepisca in modo diverso. Se questa pulsione è autentica si trasformerà sicuramente in un libro.

ILARIA – Ritieni che pubblicare su Amazon KDP possa essere una buona opportunità per uno scrittore emergente?
ELEONORA – Perché no? Mi sembra un buon punto di partenza.

ILARIA – Un tuo sogno nel cassetto è…?
ELEONORA – Intervistare David Lynch

ILARIA – Se tu potessi fare un regalo all’umanità per cosa opteresti?
ELEONORA – A una domanda complessa darei una risposta semplice: mi piacerebbe regalare il senso di gratitudine. Viene spesso sottovalutato e invece è un sentimento dolce e al tempo stesso potentissimo che ci permette di superare il nostro individualismo.

Dove poter acquistare il libro online

https://www.mondadoristore.it/American-Horror-Story-Daniel-Montigiani-Eleonora-Saracino/eai978889886653/

https://www.ibs.it/american-horror-story-mitologia-moderna-libro-daniel-montigiani-eleonora-saracino/e/9788898866533

https://www.lafeltrinelli.it/american-horror-story-mitologia-moderna-libro-daniel-montigiani-eleonora-saracino/e/9788898866533

http://www.violaeditrice.it/cinema/american-horror-story-mitologia-moderna-dellimmaginario-deforme/

Dettagli

Autori: Daniel Montigiani, Eleonora Saracino.
Casa editrice: Viola Editrice.
Collana: Cinema.
Anno edizione: 2016.
In commercio dal:14 dicembre 2016.
Pagine: 300.
EAN: 9788898866533.
Prezzo: 20 euro

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

06PLAY è una testata giornalistica con sede a Roma e ha l’intento di raccontare a 360 gradi la vita di tutti i giorni

SE VUOI CONTATTARCI

SCRIVICI QUI

© 2020 All Rights Reserved, site by: Alessandro Papa

CODICE LICENZA SIAE N.